Meta Programmi per motivare i collaboratori

Meta Programmi: come motivare i collaboratori e migliorare le performance

I meta programmi sono programmi mentali inconsci che utilizziamo per processare le informazioni e prendere decisioni. Ogni informazione che arriva dall’esterno, viene infatti elaborata a livello inconscio dal nostro software mentale per individuare la migliore alternativa possibile e supportare le azioni da compiere.

Conoscere e saper utilizzare i meta programmi diventa estremamente importante nella gestione di persone, team di lavoro, collaboratori in genere. Ciascun individuo infatti utilizza in maniera preponderante alcuni meta programmi piuttosto che altri e questo facilità la previsione di una strategia per educare o migliorare determinati comportamenti.

Robert Dilts, uno dei più eminenti sviluppatori della PNL, dice che sia i Meta Programmi che la tecnologia delle Submodalità, derivano dal tentativo di comprendere il funzionamento delle strategie cognitive.

Si svilupparono come un tentativo di spiegare come mai persone con strategie con uguale struttura, potessero arrivare a risultati molto diversi tra loro.

Motivare i collaboratori con i Meta Programmi

Ma è possibile utilizzare i meta programmi per motivare i propri collaboratori e migliorare le performance? Certamente! Ogni essere umano sviluppa ed utilizza svariati meta programmi nel corso della vita. Questo dipende dal suo modello di pensiero che a sua volta si è creato in base al vissuto della persona, alle esperienze, all’ambiente di influenza, alle credenze potenzianti o depotenzianti, al proprio sistema di valori e soprattutto al meccanismo di reazione agli eventi esterni.

Sono stati codificati svariati meta programmi, e di seguito te ne porto una lista esemplificativa:

  • Verso – Via Da
  • Proattivo – Reattivo
  • Estroverso – Introverso
  • Indice Referenziale Interno – Indice Referenziale Esterno
  • Small Chunks – Big Chunks
  • Sè stessi – altri
  • Down Time – Up Time
  • Uguaglianza – Differenza
  • Adeguante – Disadeguante
  • Operatori Modali di Necessità – Operatori Modali di Possibilità
  • Procedure – Opzioni
  • Persone, Luoghi, Cose, Attività, Tempo, Informazioni
  • Passato – Presente – Futuro

VERSO – VIA DA: IL META PROGRAMMA DELLA MOTIVAZIONE

Il meta programma di cui voglio parlarti oggi è il primo ed è estremamente importante per motivare una persona e comprendere il suo processo decisionale.

Secondo questo programma mentale, ogni individuo compie una scelta spinto da due grandi leve motivazionali:

  1. Leva dolore
  2. Leva Piacere

Tutte le volte che compie un’azione spinto dal timore, dalla paura, dal qualcosa di negativo per lui allora utilizza il meta programma VIA DA e la leva motivazionale dolore diventa leva decisionale principale.

Le volte che invece un individuo compie un’azione, spinto dal desiderio di raggiugere un traguardo, un obiettivo una meta, utilizza il meta programma VERSO e la leva motivazionale piacere sarà quella più utilizzata.

Alcuni individui utilizzano maggiormente il primo meta programma (i fuggitivi), altri utilizzano costantemente il secondo meta programma (i sognatori), altri ancora li utilizzano tutti e due in base alle circostanze e situazioni. Naturalmente i meta programmi vengono utilizzati solo a livello sub-inconscio e quindi difficilmente una persona riesce a consapevolizzare il loro utilizzo, e a portarlo nella sfera razionale.

I COLLABORATORI VERSO

Le persone con una preferenza “Verso” si motivano per muoversi verso il piacere, “verso” ciò che desiderano, verso i risultati. I loro obiettivi le attirano verso il futuro e sono più motivate dagli incentivi.

Quando comunicano, parlano spesso di “desideri”, “obiettivi” e “risultati”. Usano parole come: «Ottenere, guadagnare, acquisire, conquistare». Usano frasi come: «Voglio ottenere, raggiungere, conquistare…»

Quando hai a che fare con loro, parla di quello che puoi fare per aiutarli a raggiungere i loro obiettivi, e di cosa il tuo prodotto, il tuo servizio o la tua idea, può fargli ottenere. Menziona i vantaggi, gli incentivi, i bonus.

I COLLABORATORI VIA DA

Le persone con una preferenza “Via Da” si motivano per allontanarsi dal dolore, ”via da” ciò che non desiderano, via dai problemi, dalle grane, dalle preoccupazioni, dalle situazioni negative. Hanno più difficoltà con gli obiettivi e, conseguentemente, hanno più difficoltà con la gestione delle priorità. Sono più facilmente motivate dal “bastone”; cioè dalla pressione o dalla minaccia di situazioni negative.

Quando comunicano, parlano spesso di “cose o situazioni da evitare”. Usano parole come «Evitare, stare alla larga, prendere le distanze, allontanarsi da…». Usano frasi come: «Voglio evitare…», «Non voglio trovarmi nella situazione di…».

Quando interagisci con loro, parla di quello che puoi fare per aiutarli a evitare ciò che vogliono evitare e di cosa il tuo prodotto, servizio, idea, può aiutarli a risolvere. Menziona i problemi che puoi ridurre al minimo, le cose che non andranno storte.

Che domande puoi fare per ottenere delle risposte che ti aiutino a comprendere il Meta Programma preferito dal tuo COLLABORATORE? Fondamentalmente domande sulla motivazione, come:

  • «Cosa vuoi ottenere da… (una relazione, un lavoro, etc.)?»
  • «Cosa cerchi quando compri un prodotto?»
  • «Cosa c’è d’importante per te nell’acquisire nuove abilità?»
  • «Cosa comporta per te possedere questo?»
  • «Cosa ritieni importante rispetto a…?»

PERFORMANCE AL LAVORO

Un collaboratore VERSO sarà una persona più incentivata a crescere e fare carriera. Un collaboratore che presenta un maggior grado di responsabilità e di autonomia e pertanto lo puoi impiegare in mansioni o ruoli più impegnativi e delicati.

Un collaboratore VIA DA, invece è più indicato per compiti rutinari, dove conosce ciò cosa deve fare ed entro quando va eseguito quel dato compito. Il collaboratore VIA DA, fugge dagli ostacoli presenti sul suo cammino e chiede l’appoggio di un superiore o di altro collaboratore VERSO per essere supportato e aiutato.

Conoscere e applicare i META PROGRAMMI in azienda costituisce quindi un vantaggio importante nell’ambito della gestione delle risorse umane e nella progettazione di percorsi di motivazione, crescita ed incentivi.

Dott. Giuseppe Tomasello